Posti insoliti da visitare a Roma

su
Gnius
immagine al post Posti insoliti da visitare a Roma

posti insoliti Roma

Inutile dire che Roma, la città eterna, bisogna visitarla almeno una volta nella vita. Se però la si è già visitata è bene sapere che esiste una Roma alternativa. Sparsi per la città esistono tantissimi posti insoliti da visitare a Roma che deviano da quelli che sono i soliti circuiti turistici. Se ti piace viaggiare con calma e godere di posti nascosti, sei finito sul post giusto.

Una volta visitato il Colosseo, il Partenone, le Colonne Traiane, Piazza di Spagna e tutto il resto che trovi sulle guide, giunge il momento in cui si possono esplorare zone quasi sconosciute. Parliamo di monumenti di divinità cadute nell’oblio, di gatti che vegliano su imperatori, di strade eterne che portano dall’altra parte del Mediterraneo.

Ma andiamo per gradi e ordiniamo il tutto.

Un autostrada millenaria.

Ricordi il proverbio che dice che tutte le strade portano a Roma? Bè in effetti è vero. Questo è dovuto al fatto che in antichità tutto il sistema stradale della città era radiale, ossia partiva dalla capitale. Ok, ma cosa c’entra questo con i posti alternativi da visitare a Roma?

La Via Appia, che è la strada che portava da Roma a Brindisi e da lì si prendeva una barca per arrivare fino a Gerusalemme, è oggi importante per due motivi. Per prima cosa esiste un parco fantastico dove merita la pena passare una giornata intera. In secondo luogo questo antico percorso è uno dei candidati a diventare il Cammino di Santiago italiano. Se sei un amante dei viaggi slow, inizia a preparare lo zaino, tra qualche anno sarà percorribile a piedi o in bicicletta fino a Brindisi!

Una piramide vecchia 2000 anni.

Ebbene si, le piramidi non esistono solo in Egitto. Nel bel mezzo di Roma, per essere precisi, incastonata nelle mura Aureliane, sorge una piramide bianca. Questa fu inclusa nel muro difensivo dall’Imperatore Aurelio. Probabilmente ti starai chiedendo che ci fa una piramide egiziana nel bel mezzo della nostra capitale.

Tra i posti insoliti da visitare a Roma, questo è probabilmente il più curioso. La sua presenza è dovuta al fatto che durante un periodo di tempo, era in voga tra i ricchi romani la decorazione in stile Egiziano. Proprio per questo motivo, nel 12 a.c. Gaio Cesto ne incaricò la costruzione. Con l’espansione della città, si decise di conservarla. E’ proprio così che è arrivata fino ai giorni nostri.

La scena del crimine.

Il luogo della morte di Giulio Cesare probabilmente non è tra i posti più alternativi da visitare a Roma. Infatti la zona del Largo di Torre Argentina, la si trova indicata in quasi tutte le guide turistiche. Malgrado ciò, qui si trova qualcosa che che non tutti conoscono.

In questa zona esiste quello che alcuni definiscono come il Santuario Romano dei Gatti. In realtà non si trovano qui per fare la guardia allo spirito di Giulio Cesare. Si tratta di un rifugio gestito da volontari che si occupa di recuperare gatti randagi, soprattutto se si trovano in stato di disagio particolare. Per gli amanti dei gatti è semplicemente un paradiso. Qui vivono infatti circa 250 gatti che attendono solo coccole e un piccolo aiuto da parte dei turisti.

Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi