Vacanze in caravan: cosa non fare in viaggio

su
Gnius
immagine al post Vacanze in caravan: cosa non fare in viaggio

Vacanze alternative e divertenti, ovvero quelle passate in caravan, sono senz’altro vacanze particolari, che lasciano libero spazio alla fantasia, alle idee giornaliere, e al piacere di svegliarsi ogni giorno in un posto differente, un tipo di vacanze consigliate a chi vuole passare le ferie con tanti amici o con la famiglia. A patto di avere un caravan abbastanza grande; perfetto anche se fosse un mezzo della serie camper in affitto Ma è tanto semplice passare le vacanze in questa maniera?  Non proprio ci sono delle regole e degli accorgimenti per fare le ferie in caravan senza incorrere in problemi, incidenti o problematiche di qualunque genere, ovvero ci sono tantissime cose che è meglio non fare quando si viaggia in caravan.

Image by Jill Wellington from Pixabay

Assolutamente vietato in caravan

Pare che il viaggio in caravan sia comodo e sicuro e in parte lo è;  però ci sono determinate situazioni che è preferibile evitare, ad esempio: viaggiare all’interno del caravan non è assolutamente consigliabile. Il viaggio ideale è quello che viene svolto con tutti i partecipanti alla vacanza nella cabina del veicolo che traina il caravan, spazio permettendo, o nell’auto;  perché un caravan non ha le stesse caratteristiche di un camper o di un furgone, quindi è progettato con materiali che non sono in grado di difendere le persone al suo interno, in caso di grave incidente.  Infatti le lamiere, e i pannelli non sono idonei a reggere sollecitazioni esterne molto forti. Inoltre all’interno di un caravan non è possibile aprire finestrini o gli oblò, quindi il caldo diventerebbe sicuramente soffocante.

Leggi specifiche, regolamentazioni e accorgimenti in viaggio

In pratica è meccanicamente possibile aprire finestrini e oblò in tutti i modelli di caravan ma è proibito dalla legge; e quindi tutte le aperture dovrebbero rimanere rigorosamente chiuse. Tutte le suppellettili posizionate all’interno di un caravan non sono state pensate per reggere spostamenti d’aria rilevanti, curve e quant’altro e nemmeno per sopportare un viaggio che si svolge tutto a 80 km orari.  Per questo motivo un altro provvedimento importante è di non lasciare assolutamente nessun tipo di oggetto in giro, all’interno del caravan, perché qualsiasi tipo di oggetto incustodito, libero di cadere, volteggiare nell’aria, può essere un danno all’interno del caravan stesso, per cose o persone. Ogni componente dell’arredo deve essere ben fissato.

L’etica del viaggiatore in caravan

Quando si viaggia in caravan vi sono anche regole specifiche di comportamento, ovvero sulla strada e nelle aree di sosta si deve sempre tenere un comportamento civile; ad esempio non si devono scaricare le acque di scarto ovunque, ma vanno raccolte in una tanica e poi smaltite in tombini a luoghi non frequentati; in piazzole di sosta o campeggi dove vi sono accampate altre persone non va tenuto il volume della radio troppo alto; non si devono gettare rifiuti ovunque e nemmeno accendere fuochi non protetti e non si deve gettare olio di frittura nelle aree comuni. Durante le ore del riposo è più prudente dormire all’interno del caravan e con le porte ben chiuse; in questo modo si evitano visite sgradite di insetti o animali notturni e anche di sconosciuti.

Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

[fbcomments]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi