Vacanze in Sardegna – Dove Andare?

vacanze-sardegna-dove-andare-3Quando si pensa a dove si possono trovare le località di mare e le stazioni balneari più belle di tutto il nostro Paese, una delle regioni che viene sempre menzionata è ovviamente la Sardegna.
Terra dalla storia antichissima, fatta di popolo e ma anche di mondanità, ma soprattutto con dei paesaggi marini mozzafiato che attraggono ogni anno migliaia e migliaia di turisti nostrani ma anche stranieri sulle sue coste.

Quando si parla di Sardegna troppo spesso ci si riferisce alla regione intera come meta di vacanze e quando poi c’è da scegliere la esatta destinazione o si va nel pallone o addirittura, peccato forse ancor più grave, si ricade sempre sulle solite note ed ormai inflazionate stazioni turistiche che raccolgono migliaia di turisti, quando altre cittadine marittime ugualmente meritevoli vengono ingiustamente ignorate.

In questo articolo daremo un’occhiata alle aree geografiche più belle della Sardegna per passarvi una vacanza, ed a quelle che sono le stazioni turistiche più note ma anche le ‘piccole perle’ da scoprire in ognuna di esse.
Siete dei semplici turisti o avete la stoffa del vero viaggiatore?

Partiamo dal meridione della Sardegna, precisamente dalle località più belle del Golfo di Cagliari, capoluogo della intera regione.
Cominciamo dalla stazione turistica più nota del meridione della Sardegna che è senza ombra di dubbio Villasimius, per poi passare alle altre città.
Cittadina di poche migliaia di abitanti è poi strapopolata in periodo estivo per via delle sue ottime strutture alberghiere e spiagge da sogno come quelle di Simius, Porto Giunco, Notteri o Campulongu.

I più accaniti amanti della fotografia paesaggistica troveranno anche un punto strategicissimo per scattare le loro migliori istantanee delle spiagge di Villasimius che è la Fortezza Vecchia.
Essendo Villasimius una località le cui maggiori attrazioni sono le sue spiagge molte delle attività più interessanti da svolgere, oltre a rilassarsi a prendere il sole e concedersi un meritato bagno, sono il noleggio di charter e la possibilità di effettuare immersioni.

Ma quali sono le altre località a qualche chilometro da Villasimius e che affacciano sul Golfo di Cagliari più interessanti?
Cercate una meta che possa offrirvi un mare fantastico ma anche un salto nella storia più antica? Allora dovete assolutamente recarvi a Pula, piccola cittadina dove sono situati gli scavi archeologici di Nora, antica città di origine fenicia dove campeggia da posizione dominante la Torre del Coltellazzo, costruita in epoca più tarda dagli spagnoli nei primi anni del 1600.

Continuiamo il nostro viaggio nel sud della Sardegna e dopo aver attraversato quel punto di mezzo che è Capo Spartivento, spostandoci verso occidente ci recheremo verso un altro dei punti più belli della regione Sardegna, quello dell’isola di Sant’Antioco.
Anche questa come moltissime altre mete presenti in Sardegna è una isola (da tempo collegata al resto della Sardegna con un istmo artificiale) che sa coniugare le bellezze naturalistiche di una località con del mare pressoché incontaminato e le testimonianze storiche degli antichi popoli nuragici.

Fra i siti più interessanti da poter visitare sull’Isola di Sant’Antioco possiamo partire dalle sue bellissime spiagge; fra le più belle possono essere menzionate: la Spiaggia delle Saline, Cala Sapone, la spiaggia di Maladroxia, la Cala della Signora o la Spiaggia delle Vasche.
Se vi recate a Sant’Antioco una visita d’obbligo la merita il Villaggio Ipogeo, un sito archeologico davvero interessante.
Si tratta di quello che in origine era un cimitero fenicio, scavato poi dai cartaginesi e trasformato in città sotterranea dal popolo del luogo allo scopo di difendersi dagli attacchi degli arabi.

Fra i luoghi da cartolina più belli sull’isola di Sant’Antioco per chiunque ami farsi i suoi bei giri in bicicletta o sia amante del trekking sono la scogliera del Nido dei Passeri e Semaforo Capo Sperone; la prima è una parte di costa rocciosa fra le più famose della Sardegna mentre l’altra è una struttura abbandonata dal quale potrete godervi una vista niente male del Mediterraneo.

Risaliamo ancora sul versante occidentale della Sardegna e ci fermiamo ad ammirare uno dei siti naturalistici più belli e spesso sottovalutati d’Italia, parliamo dello scoglio Pan di Zucchero.
Situato nel golfo di Gonnesa si tratta di un enorme faraglione dalla particolare forma che ricorda appunto una zolla di zucchero sospesa a mollo nel mare.
Davvero caratteristica e ricca di altre meraviglie naturali è la cittadina di Iglesias, dove sono presenti anche siti come le grotte di Santa Barbara e le Cascate Piscina Irgas e Oridda.

Saliamo ancora sulla costa occidentale per recarci nel golfo di Oristano.
Qui oltre a risiedere nel grande omonimo capoluogo, ricco di vita con i suoi locali, edifici storici e religiosi ed i suoi folkloristici eventi, consigliamo in particolare due cittadine a chi è in cerca di una vacanza al mare: Arbus e Cabras.
Qui, quasi scontato dirlo, così come nel resto della Sardegna le spiagge sono a dir poco magnifiche: Is Aruttas, Capo Pecora, Torre dei Corsari, Pistis o Mari Emri sono solo fra le più famose del luogo.

Il nostro tour continua nella rada di Alghero dove è presente l’Area naturale marina di Capo Caccia ed Isola Piana.
Così come nel caso di Oristano anche per questa area geografica, se desiderate un luogo che sia una base perfetta per poi muovervi attorno alle piccole cittadine marine del golfo potete tranquillamente scegliere il vostro hotel nella città di Alghero.
Città di antichissime origini, addirittura risalenti al neolitico, e che per la sua particolare storia viene considerata la ‘piccola Barcellona’ visto che vi è rimasto insediato l’uso della lingua catalana.

vacanze-sardegna-dove-andare

Attorno ad Alghero vi sono disseminati moltissimi luoghi d’interesse naturale, tutti facente parte della cosiddetta Riviera del Corallo, così nota per via della grande presenza di coralli rosa nei suoi fondali.
Mugoni, Capo CacciaPorto Ferro, Maria Pia Beach e le grotte di Nettuno sono fra i siti marini più belli da visitare in questa parte di Sardegna per la vostra vacanza.

Siamo arrivati a parlare della parte settentrionale della regione Sardegna, nella parte ovest ci sono le bellezze del Golfo dell’Asinara, mentre più ad est è presente uno dei Parchi marini più belli di tutto il Mediterraneo quella de La Maddalena.
Fra i comuni più caratteristici nel Golfo dell’Asinara ci sono Stintino, Porto Torres, Santa Teresa di Gallura e Castelsardo.
Qui il livello di affluenza turistica comincia a salire maggiormente trattandosi dei luoghi più in assoluto ‘da cartolina’ di tutta la regione.
Spiagge come quelle de La Pelosa, Cala Coscia o Balai sono davvero dei paradisi naturali.

Nel piccolo ma famosissimo comune de La Maddalena invece fra i luoghi più caratteristici possono essere menzionati la spiaggia di Cala Coticcio, la spiaggia Testa di Polpo e tutte le altre piccole baie e cale create dai levigatissimi scogli di questo parco unico al mondo.
Per accedere ad ognuna di esse, nel rispetto delle leggi del Parco, è consigliabile prenotare dei traghetti o dei tour privati in barca.

Possiamo ora scendere sul versante orientale della regione , quello più quotato dai turisti quando si tratta di scegliere una vacanza in Sardegna, ovvero la zona di Golfo Aranci e della mondana Costa Smeralda.
Se volete risparmiare dunque, vista la natura ‘poco economica’ di questi luoghi vi consigliamo di star lontani dalle caotiche e carissime Porto Cervo e Porto Rotondo, per orientarvi più su cittadine come Arzachena o la stessa Golfo Aranci.
La Spiaggia Bianca, Cala Sabina, la spiaggia Capriccioli o del Principe sono solo alcune dei piccoli paradisi fatti di finissima sabbia bianca e mare cristallino di queste città!

Se volete aver accesso ad un giusto equilibrio fra il divertimento notturno della Costa Smeralda ma desiderate stare lontani dall’eccessivo caos durante il relax delle ore di sole, potete orientarvi sulle città del Golfo di Orosei, come la grande Olbia, la graziosissima San Teodoro, la rilassante Budoni o la stessa Orosei.
Non preoccupatevi! Nemmeno qui mancheranno luoghi magici dove trascorrere il vostro tempo al mare vi basterà cercare sui motori di ricerca le immagini riguardanti luoghi come l’Oasi di Bidderosa, la spiaggia di Porto Istana, la cala di Budoni o La Cinta.

Condividi!
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on Reddit0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0
Leggi Anche