Ponte del 2 Giugno alle Terme, quale scegliere?

su
Gnius
immagine al post Ponte del 2 Giugno alle Terme, quale scegliere?

Il Ponte del 2 Giugno alle Terme, per festeggiare la Festa della Repubblica,
è un’ottima occasione per concedersi qualche giorno di relax alle terme, in Italia o all’estero.
Abbiamo selezionato per voi qualche proposta di viaggio.

Ponte del 2 Giugno alle Terme
Ponte del 2 Giugno alle Terme in Italia

C’è grande abbondanza di terme e spa in Toscana,
regione storicamente votata al benessere e ricca di sorgenti di acque minerali e termali dalle proprietà benefiche.

Tra le più suggestive una menzione speciale va a:
1. Terme di Saturnia,
in provincia di Grosseto, tra i luoghi più belli della Maremma toscana;
2. Montecatini Terme,
in provincia di Pistoia, con eleganti stabilimenti termali in stile Art Nouveau;
3. Bagno Vignoni,
in provincia di Siena, con acque termali che sgorgano ad temperatura costante superiore a 50°.

Inoltre ci sono terme vicino Roma e Viterbo, tra cui le terme dei Papi, le terme di Fiuggi ed il parco termale di Stigliano.
Tuttavia organizzare un weekend del 2 giugno dedicato al relax è magnifico,
da valutare anche le terme d’Ischia, l’isola vulcanica del Golfo di Napoli, storicamente nota per il binomio terme-mare.

C’è ampia scelta di hammam e terme a Bologna e provincia, in cui trascorrere la festività del 2 giugno.
Dunque tra i più apprezzati segnaliamo le terme San Petronio, in pieno centro storico, l’Hammam Bleu, splendido bagno turco di Bologna, ed il Villaggio della Salute, a Monterenzio,
un acquapark immerso nella natura, con piscine termali con acqua solfato-calcica, geyser ed idrojet.
Trova le recensioni su Tripadvisor e scegli dove prenotare.

Terme in Europa: Budapest

Con la sua raffinata atmosfera fin de siècle, la capitale dell’Ungheria ospita centinaia di sorgenti termali.
Risalenti al periodo della colonizzazione romana e turca, le terme a Budapest,
nota come la città termale per eccellenza, sono tra le principali attrazioni dell’intera Ungheria.

Tra le strutture più suggestive citiamo:
– i bagni Széchenyi, tra i più grandi complessi termali d’Europa, ospitati in un edificio in stile neobarocco;
bagni termali di Gellért, in stile Art Nouveau, unici in stile ed eleganza, con mosaici, statue ed eleganti colonne di marmo;
– i bagni Rudas, tra i più antichi della città, in posizione centrale.

Cogliete l’occasione per visitare un posto nuovo e poi rilassarvi per ricaricare le energie nel pomeriggio.

Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *