Serralunga D’Alba, un gioiello medievale nel cuore delle Langhe.

Quando si parla di Serralunga D’Alba si parla di barolo, di cantine, di cibo, ma anche di castelli e di storia.
Creata intorno al castello, uno dei castelli meglio mantenuti di tutta Italia, ha la struttura tipica del borgo medievale.
Le case formano un cerchio intorno al castello, per permettere agli abitanti di entrare velocemente nel castello,
in caso di pericoli e di attacchi militari.
Serralunga D’Alba è uno dei Borghi del Piemonte che bisogna visitare se si vuole visitare le Langhe.

Serralunga D'Alba

Immagine di https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1469404026467769&set=pcb.1469404639801041&type=3&theater

Serralunga D’Alba la storia

La storia di Serralunga D’Alba nasce proprio insieme al castello, costruito sul colle di Serralunga.
All’inizio non fu costruito subito il castello, ma una fortificazione.
Era il XII secolo e la zona era oramai libera dalle invasioni Normanne, che rimasero però nel sud d’Italia.
Nascono i liberi comuni, e Genova era uno dei comuni più importanti d’Italia.
I territori a nord di Genova divennero quindi una sorta di protettorati, e alcuni paesi delle Langhe erano sotto la guida di nobiltà genovesi.
Il castello di Serralunga D’Alba infatti era di proprietà di Bonifacio Del Vasto, marchese di Savona e della Liguria Occidentale.

Nel XIII secolo la fortificazione diventa castello, e le due altissime torri erano usate non tanto per la difesa,
quanto per l’invio di messaggi luminosi da e verso i paesi più vicini.
Vi ricordate la scena dei falò dell’ultimo film del Signore degli Anelli che venivano accesi da Minas Thirit fino a Edoras?
Ecco, si faceva la stessa cosa, ma i fuochi erano più modesti e meno “scenografici”.

Con gli anni successivi Serralunga divenne sempre più legata alla lavorazione del vino, grazie anche ai famosi vitigni di Barolo,
nome del tipo di vitigni derivato dalla città poco distante da Serralunga.

L’Opera Pia Barolo divenne proprietaria del castello nel 1800, e lo vendette allo stato nel dopoguerra.
Questo fece si che il castello venne restaurato e divenne tra i migliori esempi di castelli medievali meglio conservati,
arrivato fino a noi praticamente senza subire modifiche dal 1400.

Serralunga D'Alba

Immagine di Alberto Riva https://www.flickr.com/photos/herrufer/16480949255/

Questo aiuta a capire che se volete un paese che stia in posizione strategica per fare il giro delle Langhe,
allora questo è il paese che state cercando.

Serralunga D’Alba cosa vedere

Tra le cantine presenti a Serralunga D’Alba tenuta FontanaFredda è l’azienda vinicola più famosa, e che consigliamo di visitare.
A Serralunga D’Alba eventi legati alla produzione del vino sono la normalità.
Già dalle foto potete vedere che tutto il territorio intorno alla cittadina è coltivato a vigneti, bianchi e rossi.

Da vedere c’è sicuramente il castello, che è visitabile fino alla parte più alta delle torri,
e dove è possibile fare delle foto panoramiche incredibilmente belle.

Serralunga D’Alba dove dormire

Serralunga D'Alba

Immagine tratta da http://imgur.com/EecNDAK

Un bed and breakfast molto bello a Serralunga D’Alba è l’Antico Asilo, che come dice il nome è l’antico asilo di Serralunga D’Alba.
Considerando che si trova nel centro del paese è sufficientemente economico.
Guardando le foto vi renderete conto che la cura e la bellezza degli arredi lo rendono un posto unico nel suo genere.

Se volete soggiornare in un albergo allora a Serralunga D’Alba c’è l’Albergo Italia, il classico albergo, molto pulito,
dove sarete accolti in modo molto cordiale. Molto buono il ristorante, dove potrete mangiare i piatti locali.
Ma la vera specialità è il vino. I proprietari dell’albergo sono i proprietari della cantina Anselma.

Se volete stare un in una oasi di tranquillità, lontano dai centri abitati allora c’è il casale de I Grappoli.
Sta su una collina adiacente a quella di Serralunga, da dove è possibile vedere a 1km o giu di lì il paese.
Il posto è incantevole, si dorme in un vecchio casale rimodernato, molto pulito e dotato di tutti i comfort.

Serralunga D’Alba dove mangiare

Serralunga D'Alba

Immagine di Alberto Riva https://www.flickr.com/photos/herrufer/16480949255/

A Serralunga D’Alba è difficile trovare un ristorante più buono di altri.
Anche i prezzi sono più o meno gli stessi, si va dai 20€ ai 60€ a persona a seconda del tipo di pietanze e vino scelti.

Vi elenco i 3 che ci hanno colpito, o che hanno colpito i nostri amici che ci hanno aiutato a scrivere questo post.
Se vi piace la cucina ricercata con prodotti a km0 e piatti originali allora vi piacerà sicuramente la Osteria Tre Case.
I piatti sono eccezionali, accontentano tutti i palati, anche i vegetariani, che non potranno gustare gli eccezionali piatti di carne.
Finite il pasto con la sfera, non dico altro per non rovinare la sorpresa.

L’altro ristorante che vi consigliamo è la Cascina Schiavenza, sempre a Serralunga D’Alba.
Qui i piatti sono meno ricercati, ma altrettanto gustosi. Non lasciatevi sfuggire i ravioli del plin, fatti a mano con ripieno di arrosto e verdure.
Prima di andare a cena telefonate, perché non sono sempre aperti per la cena.

L’ultimo ristorante Osteria Disguido, è il punto di ristoro della tenuta FontanaFredda, il menù è molto corto e viene cambiato spesso,
così da offrire prodotti sempre di stagione. La qualità del cibo è ottima, se fate la degustazione prima di pranzo è il posto ideale dove mangiare.

Condividi!
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on Reddit0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0
Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *